5 destinazioni più belle

1.  Grotta di Haxhi Ali

La Grotta di Haxhi Ali è una grotta carsica formata da rocce calcaree, situata nella penisola di Karaburun vicino al Capo di Spirulina. La grotta ha una lunghezza di 30 m con una larghezza compresa tra 10-12 m ed un'altezza di 15 m.

 La grotta prese il nome da Haxhi Aliu, un importante guerriero e marinaio albanese di Ulcinj che fuggì con suo figlio in questa grotta. Diversi oggetti archeologici sono stati trovati, che dimostrano che questa grotta è stata utilizzata da commercianti e passanti durante i tempi antichi. La grotta ha anche valori geologici perché tutt'attorno ci sono formazioni di stalattiti che vengono create nel corso degli anni.

 Oltre alla sua posizione strategica sulla penisola di Karaburun all'interno della Riviera albanese, questa grotta è considerata una delle grotte più belle del paese e attrae numerosi visitatori. In particolare è stato riconosciuto come "Monumento naturale" di importanza nazionale dal Ministero del Turismo e dell'Ambiente e fa parte dell'MPA K-S.

 

2. Caia di Grama

 La caia di Grama si trova lungo la costa albanese del Mar Ionio sul Mar Mediterraneo. È una delle tante baie delle montagne occidentali di Ceraunian lungo la Riviera albanese, a sud della penisola di Karaburun.

La baia è sede di preziosi valori archeologici, storici e culturali, poiché serviva da importante porto e rifugio per le barche che navigavano lungo la costa durante l'antichità classica. Sulle rocce verticali e sulle rocce, ci sono più di 1500 iscrizioni antiche scolpite; il nome della baia è strettamente associato alle iscrizioni incise. A causa di questo fatto, Bay of Grama è considerato il più ricco diario roccioso del Mediterraneo.

 Rappresentando una baia rocciosa, la riva è dominata da scogliere costiere, che digradano verticalmente nel mare, e spiagge rocciose e di ciottoli. Si estende all'interno dell'MPA K-S ed è stato designato come "Monumento naturale" per il suo eccezionale panorama.

 I preziosi paesaggi della baia sono di importanza mondiale, perché contribuiscono all'equilibrio ecologico del paese e forniscono l'habitat per numerose specie minacciate a livello globale e in via di estinzione. Le grotte marine sono un ecosistema eccezionale e danno un importante rifugio alla foca monaca mediterranea, la specie di foche più rara al mondo.

 

3.Cala di Bristani

La cala di Bristani è una delle migliori meraviglie della costa albanese. Come molte altre spiagge segrete nella penisola di Karaburun, Bristani è il posto perfetto per coloro che cercano una nuotata intima. Questo sito imperdibile può essere raggiunto a piedi o in mare. Ci vogliono sette ore di cammino da Llogara a Bristani Bay. La spiaggia è sicura per il campeggio, ma non è consigliabile quando il vento è forte. I campeggiatori devono portare cibo, acqua e altri materiali mentre l'area è isolata.

La caladi Bristani ospita un edificio militare abbandonato, un piccolo molo e diversi bunker nelle sue ripide scogliere che sono tagliate da canyon che entrano profondamente nella costa. In passato era usato come luogo sicuro per le navi durante le tempeste. Nelle vicinanze c'è una nave commerciale precipitata.

 

4. Isola di Sazani

L'isola più grande della costa albanese si trova in una posizione strategica, ecologica e sociale molto importante tra le parti orientali e occidentali della regione mediterranea.

 È un sito unico con eccezionali valori di biodiversità a livello nazionale.

 L'isola di Sazani fu menzionata per la prima volta da Polibio in un episodio militare che ebbe luogo nel 215 aC. Il passato dell'isola costituisce un importante patrimonio storico, culturale e militare. In considerazione della sua posizione tra l'Adriatico e il Mar Ionio, l'isola è sempre stata un punto strategico di difesa militare. Ci sono insediamenti di basi militari di diversi paesi nel XX secolo (greco, italiano, tedesco e albanese).

 Presenza di due chiese, resti archeologici, edifici antichi, relitti di navi, usi del suolo passati, ecc. costituiscono beni preziosi aggiuntivi.

 Si può accedere via mare, con le barche che partono dal porto di Vlora.

 

5. Sentieri subacquei 

Per tutti gli appassionati di immersioni, Parco Nazionale Marino Karaburun Sazan offre percorsi sottomarini per godersi il mondo unico e le risorse sottomarine della zona.

 Gli habitat principali che sono abbastanza attraenti per le attività subacquee di SCUBA-DIVING sono:

-Praterie di posidonia
-Grotte sottomarine
-Formazioni "marciapiede" coralligeno
-Questi ultimi raggiungono fino a 1 metro di larghezza e, a causa della loro diversità, sono considerati uno dei paesaggi subacquei marini più attraenti per le immersioni.

  • Cala di Gramata

    Cala di Gramata, o come viene chiamato dai locali, Grama Bay si trova ai piedi del versante occidentale di Karaburun. In una zona disabitata, dove può essere raggiunta principalmente dal mare, (la via di terra passa su un terreno montuoso), c'è una piccola spiaggia naturale, che è stata sfruttata come cava da Secolo. IV P.K. Nelle falesie scoscese ci sono varie iscrizioni dagli equipaggi delle navi che vi sono passate. Le iscrizioni risalgono al 13 ° secolo. III p.k fino al Medioevo.

  • Chiesa di Marmiroi

    528/5000 La Chiesa di Marmiroi è una struttura di culto solitaria, costruita su una collina vicino alla laguna. È una chiesa bizantina bizantina la cui costruzione risale al XIX Secolo. XII. Le chiese a cupola a forma di croce sono tipiche dei complessi monastici, e infatti le rovine di un camino, una finestra e alcune nicchie suggeriscono che un tempo poteva esserci stato un monastero. Alla fine del boulevard "Principessa Rugjina" si segue la strada che porta ai piedi del canale. Fino a quando guidi qui e cammini a piedi

  • Grotta Haxhi Alia

    La grotta di Haxhi Alia è chiamata grotta illirica. Ha la forma di un cuboide con una lunghezza di 30 metri, un'altezza massima di 18 metri, una larghezza di 12 metri e raggiunge i 10 metri di profondità. Alla fine della grotta scorrono acqua fresca. Si dice che un importante guerriero e marinaio Ulcinj di nome Haxhi Ali fuggì con suo figlio in questa grotta. Da lì attaccarono i pirati del mare e collaborando con i pastori difesero mercanti e viaggiatori che li attraversavano. Si trova sulla penisola di Karaburun vicino al Capo degli Spiriti. Il modo più efficace per visitare questo posto è il mezzo marittimo.

  • Torre di Dervishaliu

    Nel villaggio di Dukat è un complesso edilizio con significativi valori storici. Costruito all'inizio del 20 ° secolo. XIX questo complesso prende il nome da Dervish Ali, un personaggio noto come l'organizzatore della rivolta dei villaggi contro le riforme di Tanzimat in Albania durante il 1847-1848. L'edificio rappresenta un appartamento tipo torre con le caratteristiche più difensive di tutta l'Albania meridionale. La torre si trova nel quartiere di Mazo, vicino al centro del villaggio di Dukat.

  • Castello di Gjon Bocari

    Il castello di Gjon Bocari è un castello medievale, situato vicino al villaggio di Tragjas. È una fortificazione del Secolo di VX, dotata di due torri esagonali costruite con blocchi di pietra. In questo castello la principessa di Kanin e Vlora, Rugjina di Balshaj, ebbero l'ultima resistenza agli invasori ottomani nel 1417. Circa 1 km dal centro del villaggio di Tragjas prende la strada giusta e questa strada conduce alla destinazione. Facile da raggiungere il veicolo.

  • Parco Nazionale Llogara

    Il Parco Nazionale Llogara si trova a sud-est della città di Orikum e a 37 km dalla città di Vlora. Copre un'area di 1.010 ha. L'aria fresca e salubre, la meravigliosa vista sulle conifere, il villaggio turistico e l'acqua fredda che scorre dall'interno delle montagne conferiscono a questo parco importanti valori turistici e nazionali. Estero e domestico è considerato uno dei luoghi più belli della Riviera Albanese. Si trova sulla strada nazionale che collega Valona con Saranda a 30 Km. Questa strada attraversa tra il parco e lo divide in due parti.

  • Pino Bandiera

    Pino Bandiera è un monumento naturale unico che porta un valore unico per il simbolismo che rappresenta. Ha 100 anni ed è il lavoro dei venti del sud. La bandiera del pino ha attirato costantemente l'attenzione dei visitatori nazionali e stranieri La bandiera del pino si trova all'uscita del parco di Llogara, sulla destra della strada principale.

  • Tragjas Antico

    Le impronte dell'antico insediamento si trovano sulla collina "Sofa Town", senza lasciare da parte alcune estati illiriche appartenenti all'età del bronzo. Le rovine di alcune costruzioni sono del IV-II secolo p.es. Questo villaggio nei registri del tempo è menzionato con i nomi Tracce, Drammi del Mercato. Faceva parte dei centri fortificati del golfo di Valona e nell'antichità nell'unità amministrativa di Orik. L'antico villaggio fu popolato nel XVI secolo e si trova a 7 km a ovest dell'attuale Tragjas.